Agroalimentare, in Emilia-Romagna è Parma la provincia che esporta di più

0
38

Nonostante le guerre sui dazi e la Brexit l’export dell’agroalimentare della Regione cresce del 4,7% (contro il 3,7% a livello nazionale) e raggiunge il valore di 6,8 miliardi di euro portando per la prima volta a un saldo positivo di oltre 200 milioni della bilancia commerciale regionale. È un valore che rappresenta oltre il 10% dell’export complessivo regionale ed è pari al 16% dell’intero export agro-alimentare italiano, confermando il ruolo di traino dell’Emilia-Romagna per l’intero sistema nazionale, grazie alle sue produzioni di grande qualità e a un sistema di imprese ben organizzato e consolidato”.

L’articolo completo su www.parma.repubblica.it