La pandemia ha modificato la gestione dell’ictus

0
29

L’emergenza COVID e la necessità di farvi fronte, anche attraverso le linee guida nazionali promulgate dal Ministero della Salute, hanno portato a una profonda ristrutturazione – in tempi strettissimi – del sistema ospedaliero italiano: posti letto medici, chirurgici e specialistici sono stati riconvertiti per la cura dei pazienti COVID-19 e, per far fronte al carico crescente di pazienti in gravi condizioni, sono stati aumentati i posti letto in Terapia Intensiva. Questo ha, inevitabilmente, portato alla chiusura di interi reparti o settori e ha determinato un impatto sulla gestione delle patologie “ordinarie”, che è stata adattata alle condizioni straordinarie in cui si doveva operare.

L’articolo completo su www.news.in-dies.info