Sofisticato intervento al Rizzoli restituisce una vita normale a 16enne con gravissima deformità

0
21

Bologna– Non riusciva ad afferrare gli oggetti, né ad allacciarsi i bottoni. Il braccio destro di F., 16 anni, non poteva funzionare perché era cresciuto in modo deforme dopo una brutta frattura in età pediatrica: a sette anni si rompe il gomito per un trauma, la cartilagine di crescita è compromessa e si sviluppa in modo anarchico per cui il braccio ruota progressivamente, fino a essere di 60 gradi girato rispetto al normale. La deformità del gomito diventa anche un grave handicap estetico difficile da accettare con l’adolescenza.

L’articolo completo su www.insalutenews.it