Sindrome mielodisplastica: l’enzima che può aiutare a combattere l’eccesso di ferro

0
13

I pazienti affetti da sindrome mielodisplastica, una forma di tumore del sangue, devono essere sottoposti a frequenti trasfusioni. Questo porta però in molti casi ad accumulare un sovraccarico di ferro: un fenomeno pericoloso che può danneggiare diversi organi e che finisce per ostacolare l’ematopoiesi, cioè il processo di formazione delle cellule del sangue. Per superare questo problema, è stato notato che in diversi casi ha effetti positivi la terapia ferrochelante, basata su farmaci in grado di catturare il ferro in eccesso e favorirne l’espulsione dall’organismo. Ma il meccanismo molecolare alla base di questo processo non è ancora del tutto chiaro.

L’articolo completo su magazine.unibo.it