Covid, l’appello di medici e ricercatori: maggiori restrizioni ma “non chiudete le scuole”

0
7

Interruzione degli spostamenti anche tra regioni ‘gialle’, obbligo (e non solo la raccomandazione) al lavoro agile per amministrazioni pubbliche e attività private, divieto di incontri in abitazioni private tra non conviventi, potenziamento delle capacità di Test e Tracciamento, con particolare attenzione alle Regioni in maggiore difficoltà. Lo chiedono un gran numero di medici che però sottolineano nuovamente l’importanza di mantenere aperte le scuole: “La risposta alla crescita dei contagi non può essere la chiusura delle scuole, che – come tutti i dati regionali confermano – non rappresentano significativi hotspot dei contagi”, ha affermato Stefano Zona, specialista in Malattie Infettive, Ausl Modena.

L’articolo completo su www.bolognatoday.it