Kit rapido per l’identificazione delle nuove varianti di coronavirus in arrivo: come funziona

0
49

Entro la fine del mese di febbraio potrebbe essere disponibile in Italia un nuovo kit diagnostico in grado di identificare rapidamente le famigerate “varianti” del coronavirus SARS-CoV-2, uno strumento preziosissimo che potrà aiutarci a capire l’andamento della pandemia nel nostro Paese e la diffusione dei diversi lignaggi del patogeno. Nelle ultime settimane c’è stato un vero e proprio boom nell’identificazione (e nella circolazione) di varianti mutate del coronavirus, alcune delle quali stanno seriamente mettendo in apprensione scienziati e istituzioni. Tra quelle che preoccupano di più la variante inglese B.1.1.7 o Variant of Concern 202012/01 – VOC-202012/01; la variante sudafricana 501.V2; la variante brasiliana P.1 o B.1.1.248 e anche le nuove identificate in GermaniaGermania e California.

L’articolo completo su cienze.fanpage.it