Il patrimonio genetico unico dei Greci di Calabria rivela la loro antichissima origine

0
16

Secoli di isolamento geografico e culturale hanno portato le popolazioni che abitano le aree montuose dell’Aspromonte, in provincia di Reggio Calabria, e che ancora oggi parlano il greco calabro, ad evolvere un patrimonio genetico unico, che si differenzia da quello delle altre popolazioni del sud Italia. Lo riporta, in un articolo pubblicato su Scientific Reports, un gruppo di studiosi dell’Università di Bologna, che ha analizzato il DNA degli abitanti di queste comunità, ricostruendo così i processi migratori e demografici che si sono stratificati nella regione nel corso dei millenni.

L’articolo completo su magazine.unibo.it