La plastica abbonda nell’Adriatico, lo conferma uno studio sulle tartarughe

0
7

Anche nel Mare Adriatico la plastica abbonda, tanto da essere stata trovata nelle feci di 45 tartarughe marine ospitate nel ‘loro’ ospedale alla Fondazione cetacea di Riccione. A scoprirlo, un gruppo di studiosi dell’Università di Bologna che considerano il fatto “un segnale dell’alto livello di materiali inquinanti presenti nel mare, ma anche un pericolo per la salute di questi animali gia’ oggi fortemente minacciati”. I risultati delle analisi, pubblicati venerdì sulla rivista Frontiers of Marine Science, confermano anche il ruolo delle tartarughe come sentinelle dell’inquinamento marino. “Gli esiti di questo studio sono una dimostrazione della pervasività dell’inquinamento da plastiche nell’ecosistema di un mare estremamente sfruttato come l’Adriatico”, spiega Elena Biagi, ricercatrice al Dipartimento di Farmacia e Biotecnologie dell’Alma Mater e prima autrice dello studio.

L’articolo completo su www.riminitoday.it