Questo schema mostra come il coronavirus è passato dai pipistrelli all’uomo

0
133

Come è arrivato Sars-Cov-2 all’uomo? E quanti cambiamenti genetici sono serviti perché un virus dei pipistrelli diventasse capace di infettare gli esseri umani? La risposta a queste domande arriva da un nuovo studio pubblicato questa settimana sulla rivista Plos Biology da un team di ricerca internazionale che ha ricostruito le tappe evolutive di Sars-Cov-2, trovando prove di cambiamenti genetici abbastanza significativi prima che il patogeno arrivasse agli esseri umani e quasi nessun cambiamento evolutivo subito dopo il salto di specie.“Di solito i virus che passano a una nuove specie ospite impiegano del tempo per acquisire cambiamenti adattativi che li rendono capaci di diffondersi efficacemente e la maggior parte non riesce mai a superare questa fase – spiega il professor Sergei Pond dell’Istituto di Genomica e Medicina dell’Evoluzione della Temple University di Philadelphia, negli Stati Uniti, e co-autore principale dello studio – . Sorprendentemente, invece, Sars-Cov-2 ha apparentemente richiesto poco o nessun adattamento significativo dall’inizio della pandemia di Covid-19 e fino all’ottobre 2020”.

L’articolo completo su scienze.fanpage.it